SUPERBONUS EDILIZIO

SUPERBONUS 110

Cessione del credito e sconto in fattura

 

 

Decorso il termine ultimo del 4 aprile 2024 per la trasmissione all’Agenzia delle Entrate delle comunicazioni di cessione del credito o sconto in fattura, senza spazio per ritardi o errori in considerazione dell’eliminazione della remissione in bonis, l’operatività delle disposizioni contenute nel decreto-legge 29 marzo 2004, n. 39, in materia di Superbonus, comporterà per chi non è riuscito ad inoltrare la comunicazione in tempo utile di dover rivalutare l’intera operazione.

Ove il beneficiario dell’agevolazione avesse difficoltà per incapienza fiscale a detrarre direttamente la somma dalle proprie imposte o persino di anticipare la spesa prevista per la realizzazione dell’intervento, prima di effettuare qualunque scelta in merito alla rinuncia o al ridimensionamento dei lavori, commissionati o già avviati, è consigliabile esaminare attentamente il contenuto del contratto stipulato con l’appaltatore.

Le implicazioni non soltanto sul versante della responsabilità civile ma anche sul piano fiscale e amministrativo impongono scelte ponderate, per cui è utile acquisire prima una consulenza in merito o comunque richiedere assistenza legale qualificata.

Lo Studio fornisce consulenza e assistenza in materia.

E’ possibile inviare una richiesta attraverso il sottostante MODULO DI CONTATTO