Il nostro ordinamento disciplina in maniera puntuale l’organizzazione degli uffici e i rapporti di lavoro e di impiego alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche.

Per amministrazioni pubbliche si intendono tutte le amministrazioni dello Stato, ivi compresi gli istituti e scuole di ogni ordine e grado e le istituzioni educative, le aziende ed amministrazioni dello Stato ad ordinamento autonomo, le Regioni, le Città metropolitane, i Comuni, le Comunità montane, e loro consorzi e associazioni, le istituzioni universitarie, gli Istituti autonomi case popolari, le Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura e loro associazioni, tutti gli enti pubblici non economici nazionali, regionali e locali, le amministrazioni, le aziende e gli enti del Servizio sanitario nazionale.

I rapporti di lavoro dei dipendenti delle amministrazioni pubbliche sono disciplinati dalle disposizioni del codice civile e dalle leggi sui rapporti di lavoro subordinato.

I rapporti individuali di lavoro sono regolati contrattualmente.

I contratti collettivi sono stipulati secondo i criteri e le modalità previsti dalla normativa vigente; i contratti individuali devono conformarsi ai principi stabiliti dalla normativa vigente.

Sono disciplinati in regime di diritto pubblico, secondo i rispettivi ordinamenti, i rapporti di impiego dei magistrati ordinari, amministrativi e contabili, degli avvocati e procuratori dello Stato, del personale militare e delle Forze di polizia di Stato, del personale della carriera diplomatica e della carriera prefettizia nonché del personale, anche di livello dirigenziale, del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, escluso il personale volontario, e del personale della carriera dirigenziale penitenziaria.

Il rapporto di impiego dei professori e dei ricercatori universitari, a tempo indeterminato o determinato, è disciplinato dalle disposizioni rispettivamente vigenti, in attesa della specifica disciplina che la regoli la materia in modo organico ed in conformità ai principi della autonomia universitaria.

Lo Studio fornisce consulenza e assistenza legale in materia di concorsi, pubblico impiego, salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e previdenza e assistenza sociale.

Tutele

 

vai alla pagina dedicata