Concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’ammissione all’11° corso triennale di 626 Allievi Marescialli del ruolo Ispettori dell’Arma dei Carabinieri

Con decreto del Ministero della Difesa n. 53432 del 5.2.2021, pubblicato nella G.U.R.I., 4 ᵃ serie speciale n. 12 del 12.2021, è stato indetto il concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’ammissione all’11° corso triennale (2021-2024) di 626 Allievi Marescialli del ruolo Ispettori dell’Arma dei Carabinieri.

Il bando prevede lo svolgimento di una prova preliminare, di prove di efficienza fisica, di una prova scritta di conoscenza della lingua italiana, di accertamenti psico-fisici, di accertamenti attitudinali e di una prova orale.

In linea di principio, la più recente giurisprudenza amministrativa ritiene che le valutazioni delle Commissioni tecniche in ordine ai requisiti psicofisici per il reclutamento siano espressione di discrezionalità tecnica ed abbiano natura infungibile, non potendo essere sostituite o surrogate da altri accertamenti.

Tuttavia, la stessa giurisprudenza ha precisato altresì che gli accertamenti svolti dall’Amministrazione militare debbano essere condotti con elevato grado di tecnicità e con metodiche e riscontri tali da escludere ogni dubbio in ordine all’affidabilità del loro esito, annullando quelle valutazioni di idoneità all’arruolamento non conformi al paradigma normativo come interpretato dalle decisioni del Giudice amministrativo.

I partecipanti al concorso esclusi dalla selezione possono rivolgersi al nostro Studio per l’analisi di questioni e la disamina di problematiche connesse al corretto svolgimento delle prove per l’arruolamento, ai fini della presentazione di un eventuale ricorso al T.A.R.

RICHIEDI UNA CONSULENZA

    * Si autorizza al trattamento dei dati personali ai sensi del D.lgs. 196/2003.